Matrýca
»
Ecco olii e plastiche bio: Matrýca sforna Matrilox
Share 

Ecco olii e plastiche bio: Matrýca sforna Matrilox

Impianto MatricaPresentati a Milano i primi prodotti dello stabilimento di Porto Torres Sono acidi e oli utilizzabili come lubrificanti e nel settore della cosmetica

PORTO TORRES. Presentati ufficialmente a Plast 2015, la mostra internazionale interamente dedicata alle materia plastiche che si tiene nel padiglione fieristico di Milano, i primi prodotti dello stabilimento di Matrýca di Porto Torres.

Svolta bio. I prodotti, battezzati ┤Matrilox┤, sono giÓ disponibili sul mercato e come spiegano Novamont e Versalis (le due consociate nella joint venture Matrýca) coniugano źal tempo stesso rinnovabilitÓ e alte prestazioni e trovano utilizzo in molteplici settori applicativi: dalle bioplastiche ai biolubrificanti, dai prodotti per la cura della persona agli additivi per la detergenza e per l┤industria della gomma e della plastica, sino ai fitosanitari╗. Come prevedono le ragioni della nascita di Matrýca, i bioprodotti Matrilox źsono ottenuti da fonti rinnovabili, vegetali ed europee: il loro sviluppo Ŕ basato sulla realizzazione di una filiera agroindustriale radicata nel territorio, integrata e a basso impatto ambientale e sono frutto di una tecnologia proprietaria prima al mondo, messa a punto dalla ricerca Novamont, che non utilizza ozono nella lavorazione dell┤olio vegetale╗.

Filiera agricola. Ovviamente Matrýca tira acqua al proprio mulino, soprattutto quando parla della ┤filiera agroalimentare radicata nel territorio┤, visto che una delle criticitÓ del progetto, spesso contestato dagli ambientalisti, Ŕ il parziale coinvolgimento del mondo agricolo isolano. Certo, come hanno a pi¨ riprese spiegato i vertici di Matrýca, la filiera agroalimentare radicata nel territorio sarÓ pienamente realizzata solo con gli impianti a regime. Il progetto prevede sette unitÓ produttive, ma al momento ne sono state completate solo due e il territorio che ┤vanta┤ migliaia di disoccupati attende che riprenda la costruzione delle altre cinque unitÓ di produzione.

Oli e plastiche green. Nel frattempo Matrýca ha presentato i primi bioprodotti di Porto Torres, caratterizzati da biodegradabilitÓ e atossicitÓ. Tra i prodotti di punta figurano l┤acido azelaico e l┤acido pelargonico. L┤acido azelaico Ŕ un acido dicarbossilico ad alta purezza utilizzato nei processi di polimerizzazione, nella produzione di lubrificanti e in una vasta gamma di applicazioni nei settori cosmetico, farmaceutico e per la cura della persona, oltre ad essere una tra i costituenti di base delle bioplastiche Mater-Bi di terza generazione; la base per lubrificanti costituita da esteri, destinati a formulazioni per il settore agricolo, l┤industria automobilistica e aeronavale, nonchÚ per la produzione di oli idraulici e fluidi speciali per l┤industria.

E ancora, i prodotti base appositamente studiati per l┤industria degli pneumatici in sostituzione totale o parziale degli oli estensori di origine fossile. Gli pneumatici cosý ottenuti hanno migliori prestazioni, sia in termini di resistenza al rotolamento, sia di aderenza sull┤asfalto bagnato.

(Pinuccio Saba)
Read the article online lanuovasardegna.gelocal.it/regione/2015/05/07/news/ecco-olii-e-plastiche-bio-matrica-sforna-matrilox-1.11377416

Press review | La Nuova Sardegna | Thu, 7 May 2015


Matrýca S.p.A. © All rights reserved | www.matrica.it