Matrýca
»
Novamont presenta piano da 130 mln
Condividi 

Novamont presenta piano da 130 mln

LABEI POTREBBE PARTECIPARE PER 60 MLN AL PROGRAMMA DI RICERCA

Sessantamilioni di euro potrebbero presto passare dalle casse della Banca Europea pergli Investimenti (Bei) a quelle di Novamont, l┤azienda chimica attiva nelsettore delle bioplastiche fondata nel 1990 all┤ interno del gruppo Montedisonper sviluppare e commercializzare i prodotti di Fertec-Ferruzzi Ricerca eTecnologia.

L┤operazione, ancora al vaglio del board della Bei, Ŕ chiara. Sitratta di un prestito che la banca guidata in Italia dal vicepresidente DarioScannapieco sta valutando di concedere a Novamont per finanziare uninvestimento di 130 milioni di euro finalizzato a sostenere la ricerca e losviluppo aziendale.

In sostanza, si tratta di un plafond teso a migliorare lasupply chain (la catena di approvvigionamento e distribuzione) nel campo in cuiNovamont opera, cioŔ quello della biochimica e delle bioplastiche. Il progettodella societÓ guidata dall┤amministratore delegato Catia Bastioli (anchepresidente di Tema) Ŕ teso anche a sviluppare processi tecnologicamente innovativiche saranno utilizzati per la produzione di materiali per l┤industria(plastificanti, oli lubrificanti biodegradabili per autoveicoli e via dicendo).

Non c┤Ŕ solo l┤industria, in senso stretto, tra i target di questo piano disviluppo di Novamont. L┤intento Ŕ anche mettere a punto processi produttiviinnovativi utili all┤universo dei consumer goods: si tratta per esempio di basiecologiche per il settore cosmetico, borse, sporte e sacchetti biodegradabili eriutilizzabili, pellicole e packaging, rigorosamente green.

D┤altronde NovamontŔ da tempo alla ricerca di sistemi innovativi per la produzione di imballaggibiodegradabili nell┤universo dei beni di consumo. Un successo in questo campo Ŕarrivato di recente: Lavazza e Novamont, dopo cinque anni di ricerca, hannopresentato la prima capsula per caffŔ espresso compostabile e biodegradabile.Il brevetto italiano Ŕ stato illustrato alla presentazione di Expo 2015 edentrerÓ in commercio a partire dal 2016. Si tratta di bioplastica di terzagenerazione che trasforma la capsula da rifiuto in una risorsa. Questo Ŕsoltanto un esempio di cosa Ŕ possibile produrre grazie alla ricerca green.

Novamont Ŕ anche alla guida del primo progetto bandiera dedicato allabioeconomia selezionato nell┤ambito del programma europeo Horizon 2020. Alcentro di FIRST2RUN (questo il nome del progetto) c┤Ŕ la bioraffmeria diMatrica a Porto Torres e 3.300 ettari di terreni poco distanti coltivati acardo, una pianta che non necessita di irrigazione e fitofarmaci, ma che Ŕ ingrado di fornire la materia prima necessaria alla chimica verde pi¨ innovativa.Il finanziamento che Bei potrebbe concedere a supporto del programma di ricercae sviluppo da 130 milioni di euro si spiega con l┤ attenzione della bancaeuropea ai piani di investimento orientati alla sostenibilitÓ ambientale.

(Claudia Cervini)

Rassegna stampa | Milano Finanza | Ven, 4 Settembre 2015


Matrýca S.p.A. © Tutti i diritti riservati | www.matrica.it