Matrýca
»
Progetto
Condividi 

Progetto

Matrýca - dal dialetto gallurese "madre", "matrice" che crea e rinnova la vita - permetterà la realizzazione in Sardegna di una bioraffineria integrata di terza generazione che, partendo dall'utilizzo di materie prime agricole e di scarti vegetali, produrrà una gamma di prodotti chimici attraverso processi a basso impatto primi al mondo.

Matrýca è una realizzazione concreta e rilevante del concetto di Bioeconomia, che guarda all'affermazione di un nuovo modello di sviluppo basato sull'innovazione continua, sulla valorizzazione delle biodiversità locali e sull'approccio di forte collaborazione con il mondo agricolo, della ricerca e delle istituzioni. Un modello capace di innescare fenomeni di rigenerazione territoriale in termini economici, ambientali e sociali, valorizzando le risorse e le competenze già esistenti sul territorio ed arrivando ad incidere positivamente sulle prospettive occupazionali a lungo termine.

Una volta completato, entro il 2017, il progetto interesserà un'area di circa 27 ettari, con diversi impianti con una capacità complessiva pari a circa 350 mila tonnellate l'anno di bioprodotti.

I nostri obiettivi

  • Ricerca e innovazione
    Partendo da materie prime agricole selezionate e a basso impatto ed utilizzando una tecnologia prima al mondo messa a punto dalla ricerca Novamont, Matrýca dà vita ad un'innovativa gamma di bioprodotti destinati a numerosi settori (bioplastiche, biolubrificanti, prodotti per la cura della casa e della persona, fitosanitari, additivi per l'industria della gomma e della plastica, fragranze alimentari, etc.), con ricadute positive dal lato ambientale, delle performances, della redditività e di integrazione con i prodotti della chimica tradizionale per una loro maggiore specializzazione e competitività.

  • Rinnovabilità
    L'obiettivo è di trasformare feedstock da fonti rinnovabili non alimentari, a basso costo, compatibili con il territorio e coltivati su terreni marginali, in bioprodotti senza incidere sulla catena alimentare nÚ depauperare altre risorse.

  • Integrazione con le comunità e il territorio
    La presenza del nuovo complesso produttivo contribuirà a rafforzare la capacità competitiva e di innovazione del territorio e a massimizzare su pi¨ fronti le sue potenzialità di crescita: dal settore primario (agricoltura, allevamento, apicoltura, per fare alcuni esempi), a quello secondario (mezzi e attrezzi agricoli, logistica, manifatturiero di trasformazione dei bioprodotti) al terziario (collaborazioni con le università ed enti di ricerca locali).

Matrýca S.p.A. © Tutti i diritti riservati | www.matrica.it